Basta con la politica eversiva contro il Venezuela!

un appello per la solidarietà internazionale e link ad altri articoli (l’Antidiplomatico, Pressenza e il manifesto)

La rivoluzione bolivariana ha compiuto errori, come tutti i processi politici, e con Maduro forse anche alcune forzature, ma il tentativo di assimilarlo ai peggiori criminali della storia è intollerabile. Il Corriere della Sera definisce il presidente (democraticamente eletto) un persecutore di bambini e le fake news per delegittimarlo aumentano ogni giorno.

Con la presente esprimiamo la nostra categorica condanna al tentativo di rovesciare il governo legittimamente eletto e il presidente del Venezuela Nicolás Maduro.

Il nostro mondo si trova ad un punto critico e pericoloso. La politica distruttiva di interventi militari unilaterali e di cambiamenti di regime illegale, promossa e praticata dagli Stati Uniti, dalla NATO e dai suoi alleati, ha portato alla possibilità di un confronto militare tra gli stati dotati di armi nucleari che potrebbe innescare una nuova guerra mondiale.

Gli sforzi della destra reazionaria venezuelana in collaborazione con il governo degli Stati Uniti, Unione Europea, Organizzazione degli Stati Americani (OAS) e diversi governi latinoamericani sono un chiaro tentativo di un intervento aperto negli affari interni del paese.

L’auto proclamato “presidente ad interim” nella persona di Juan Guaidó, e la sequenza di eventi rappresenta una pericolosa escalation dei piani imperialisti USA, UE e NATO nella regione.

I rappresentanti dell’amministrazione Trump stanno ora discutendo apertamente della possibilità di “azione militare” e giudicano il Venezuela, insieme a Cuba e al Nicaragua, come parte di una “Troika della Tirannia”.

Condanniamo le sanzioni economiche da parte degli Stati Uniti e di altri paesi, che hanno aggravato la situazione in Venezuela. Questa politica di sanzioni ha privato il paese dei mezzi con cui il governo avrebbe potuto farlo sfuggire alla sua recessione economica.

Allo stesso tempo, con i più bassi prezzi mondiali del petrolio, anche la produzione petrolifera nel paese è diminuita drasticamente, aggravando ulteriormente la crisi economica.

La politica aggressiva delle sanzioni degli stati occidentali contro governi sgraditi ha una lunga tradizione. Esempi ne sono Iraq, Iran, Libia, Cuba, Corea del Nord, Siria e Russia.

Con la presente esprimiamo la nostra solidarietà al popolo venezuelano nella sua lotta per la sovranità del suo paese. Nell’interesse del Venezuela, della regione e del principio di sovranità nazionale, gli attori internazionali dovrebbero sostenere i negoziati tra il governo venezuelano e i suoi oppositori. Anche prendendo in considerazione il disappunto di molti cittadini venezuelani nei confronti del loro governo, qualsiasi tentativo estero di rovesciare il governo eletto del Venezuela deve essere fermamente respinto.

Dobbiamo unirci ad una rete internazionale che cerchi, attraverso il rinforzo della cooperazione multipolare, attraverso la diplomazia, lo stato di diritto e attraverso l’onestà mediatica, di scongiurare una catastrofe. Rifiuto categorico di interventismo e di aggressione unilaterale.

Facciamo anche riferimento al nostro Appello di Aprile 2018 per la solidarietà internazionale con tutti i paesi che sostengono la pace e la diplomazia, firmato da numerosi individui e organizzazioni.

Chiunque può sottoscrivere questo appello per il Venezuela, scrivendo direttamente a email@hbuecker.net

La redazione della Bottega segnala altri articoli di controinformazione sul Venezuela tratti da l’Antidiplomatico, Pressenza e il manifesto:

La vera ragione del golpe in Venezuela: l’opposizione ha offerto agli USA il 50% dell’industria petrolifera nazionale

Venezuela, la pagina nera del Parlamento Europeo mentre l’ONU riconosce Maduro – di Geraldina Colotti

«Maduro imprigiona i bambini». L’incredibile fake news del mainstream per tirare la volata alla guerra contro il Venezuela – di Fabrizio Verde (questo articolo si riferisce al pezzo di Rocco Cotroneo, Venezuela, la guerra di Maduro ai bambini pubblicato sul Corriere della Sera).

Messaggio di Maduro al popolo USA

Golpe petrolifero, ecco come Trump ha incoronato Gualdó «presidente del Venezuela» – di Manlio Dinucci

Redazione
La redazione della bottega è composta da Daniele Barbieri e da chi in via del tutto libera, gratuita e volontaria contribuisce con contenuti, informazioni e opinioni.

3 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.