La seconda briciolina di pane…

… è datata 15 ottobre.

Come ieri e come in una certa favola la lascerò cadere e se voi seguirete la strada (quante altre bricioline ci saranno?) arriverete al posto dove volevo condurvi. Nel frattempo ripeto i due avvisi di ieri: 1) non è vietato provare a indovinare il libro/meta ma se letto da poco è troppo facile; 2) non so bene quelle robe di copyright ma visto che citerò, loderò e canterò la fonte non meno dell’autore spero che gli eventuali possessori di brevetti sulle “bricioline di storie” non mi trascineranno in ceppi.

Ecco la seconda briciola.

SENZA MAIS NON C’E’ IL PAESE

Nell’anno 2009 il governo del Messico autorizzò le semine, «sperimentali e limitate», di mais transgenico.
Un grido di protesta si levò dalle campagne. Nessuno ignorava che i venti si sarebbero incaricati di propagare l’invasione, finchè il mais transgenico non fosse diventato fatalità del destino.
Alimentati dal mais erano sorti molti dei primi villaggi in America; il mais era gente, la gente era mais, e il mais aveva, come la gente, tutti i colori e i sapori.
Potranno i figli del mais, coloro che fanno il mais che li fece, resistere all’invasione dell’industria chimica che nel mondo impone la sua velenosa dittatura? O finiremo per accettare, in tutta l’America, questa mercanzia che dice di chiamarsi mais ma che ha un solo colore e non ha sapore nè memoria?
UNA BREVE NOTA
Mi sa che domani c’è un’altra – sarà l’ultima? – “briciolina” di pane, anzi di storie.. (db)

Redazione
La redazione della bottega è composta da Daniele Barbieri e da chi in via del tutto libera, gratuita e volontaria contribuisce con contenuti, informazioni e opinioni.

3 commenti

  • MONSANTO…. una buona ma nello stesso tempo (per chi ci ha creduto ma soprattutto è stato obbligato ad acquistare da loro… I SEMI…STERILI…GIA TERRIBILE QUESTA PAROLA…) cattiva notizia…i virus, le crittogame, i piccini cellulini di Terra Madre che han trovato sulla loro strada di vegetali la OGM Monsanto, si sono, diversamente dagli umani vigliacchi servi della bilderberg bank…indovinate un po’?, ribellati:tutte le coltivazioni di mais e soia OGM sono in via di distruzione per INSURREZIONE DI TERRA MADRE. INFORMARSI PER INSORGERE. Se beccamo il 27 DIBBI. Besos a tutti tutte soprattutto ai PANSESSUALI COME ME.

  • tutto ciò è interessante, tragico e mooolto criptico. A me, da mezza Argentina, mi viene solo in mente il tango: “El Choclo”… (ovvero…mais o pannocchia!). Ma che libro è, Tutti a Zanzibar??

    • cara Moira, è bellissimo il tuo rimando a “Tutti a Zanzibar”, vecchio e geniale romanzo di John Brunner che sapientemente mescolava il cosiddetto mondo reale con la fantascienza. Qui però siamo da altre parti, forse più vicino alla “tua” Argentina. Ma di più non posso dirti, devi aspettare la soluzione. Manca poco. (db)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.